EstOvest presenta TETÈ DA SILVEIRA (Togo) & NEXT QUARTET

Ingresso: 15,00€

per la Rassegna EstOvest, a cura dell'Associazione Xenia Ensemble

Esclusivamente per questo evento, l'ingresso in sala non è riservato ai soli soci FolkClub
La fruizione dei servizi del bar interno al FolkClub è subordinata al possesso della tessera associativa

Il virtuoso percussionista togolese e il magistrale quartetto d’archi d’avanguardia

Il sodalizio FolkClub-Xenia Ensemble, come è ormai tradizione, prosegue per il quattordicesimo anno consecutivo di collaborazione. Si incominciò nel 2006 con l’Armeno Dabaghyan Trio, cui seguirono, negli anni successivi: gli iraniani Peyman & Mohssen Kasirossafar; le sonorità tradizionali giapponesi del sho di Tamami Tono; il palestinese virtuoso di oud e buzuq Khaled Jubran, dalla mongolia; lo straordinario maestro Tserendava in accoppiata con l’innovativo trio vocale britannico Harmonic Voicing; Juldeh Camara, originario del Gambia; i fantastici virtuosi irlandesi Eoghen O Riabhaigh, Matt Cranitch e Jackie Daly; il Maestro indiano di sarangi Dhruba Gosh; il magico sho di Naomi Sato; le melodie andine di Miguel Acosta; il ‘solo’ di un grande mondiale del contrabbasso: Furio Di Castri; il Maestro indiscusso della Kora, il maliano Ballaké Sissoko e l’anno scorso, il magnifico clarinettista Gabriele Mirabassi.
L’edizione 2019 del Festival “Estovest – Festival di musica d'oggi” prosegue nella ricerca di linguaggi e culture musicali ‘altre’, come è nell’identità del festival dalla prima delle sue diciotto edizioni. Quest'anno, insieme a NEXT-New Ensemble Xenia Turin si esibirà il percussionista del Togo Teté da Silveira. Centrale nel corso della serata sarà l’elemento del ritmo. È infatti attraverso un segnale ritmico che si lacera la delicata membrana del Silenzio. Pochi strumenti, a tal proposito, hanno una varietà di soluzioni paragonabili alle percussioni. La presenza del musicista togolese porrà dunque l’attenzione sulla ricchezza e sul grado di virtuosismo che si può raggiungere pur non contemplando l’elemento melodico, su come la musica non sia solo rappresentata dall’espressività di un cantabile ma anche dal palpitare di una trama ritmica fitta e coinvolgente. Commissione EstOvest Festival 2019 sarà il brano eseguito dall’originale organico ‘percussioni e quartetto d’archi’ scritto dai giovani compositori del Collettivo In.Nova Fert.

NEXT – New Ensemble Xenia Turin
Adrian Pinzaru, violino
Eilis Cranitch, violino
Mizuho Ueyama, viola
Claudio Pasceri, violoncello

Programma:
Improvvisazioni di Têtê Da Silveira
Justinian Tamusuza, quartetto d’archi Ekitundu Ekisooka
Collettivo In.Nova Fert, commissione EstOvest Festival 2019 per percussioni e quartetto d’archi*
J.S.Bach, Goldberg Variations per trio d’archi BWV 988 (versione di Dmitry Sitkovetsky)
Aria
Variazione IV
Variazione V
Variazione VI
Brani tradizionali togolesi arrangiati da Têtê Da Silveira per percussioni e quartetto d’archi

*Prima esecuzione assoluta