MIMMO LOCASCIULLI

L'ingresso al FolkClub è strettamente riservato ai soci, clicca qui per diventarlo

23/11/2018 ore 21:30

Prenotazione posti

Ingresso: 20.00 €   Minori di 30 anni: 10.00 €   leggi regolamento sconti

Cenere
L'ultimo album di uno dei grandi della musica d'Autore italiana

image003_ridotta.jpgMimmo Locasciulli è nato a Penne, in Abruzzo nel 1949. Alla fine degli anni sessanta, dopo esperienze con gruppi beat e rock si avvicina alla musica folk e folk-rock grazie alle frequentazioni con musicisti europei e americani incontrati a Perugia, dove studia Medicina. Nel 1971 si trasferisce a Roma ed entra nel cast del Folkstudio, il locale in cui hanno mosso i primi passi anche Antonello Venditti e Francesco De Gregori. Nel 1975 proprio per l’etichetta Folkstudio viene pubblicato il suo primo album (Non rimanere là) cui seguiranno, nel corso degli anni, altri 16 LP (di cui Quattro canzoni di M.L., Intorno a trentanni e Sognadoro, prodotti da De Gregori). Dal 1981 al 1983 Locasciulli collabora assiduamente con De Gregori accompagnando al pianoforte Francesco nella famosa Tournée del pulmino del 1981, nella successiva tournèe di Titanic e contribuendo, al piano e alle tastiere, alla realizzazione degli album Titanic e La donna cannone. Nel 1985 partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Buona Fortuna. Nell’estate dello stesso anno, nel corso della tournèe estiva, realizza un album live cui partecipa, in qualità di ospite, Enrico Ruggeri. Per l’occasione i due scrivono, cantano e incidono la canzone Confusi in un playback, da cui prenderanno il titolo sia l’album, sia il fortunato tour teatrale che i due intraprenderanno sul finire dell’85. Nel 1987 apre il concerto di Tom Waits in occasione del Premio Tenco assegnato al cantautore californiano, interpretando insieme a Ruggeri la versione italiana di Foreign affair. Nasce un rapporto di amicizia e di collaborazione con Greg Cohen, che di Tom Waits è musical director e contrabbassista (oltre che cognato), che porta alla realizzazione di quattro album di Mimmo (Adesso glielo dico, Tango dietro l’angolo, Delitti perfetti, e Uomini), con l’apporto di musicisti italiani e americani (tra cui Marc Ribot, The Uptown Horns, Lenny Pickett, Michael Blair, Charlie Giordano, Willie Schwarz) e di otto tour in Italia ed in Europa tra il 1989 e il 1995. Nel 1992 compone le musiche per l’opera teatrale Jack lo sventratore di Vittorio Franceschi, presentata in anteprima al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Nel 1994 compone l’intera colonna sonora del film di Enzo Monteleone La vera vita di Antonio H., interpretato da Alessandro Haber, premiato alla Mostra dei Cinema di Venezia dello stesso anno. Nel 1998 vede la luce Il Futuro, album di cover, tributo ai più grandi compositori rock contemporanei. Nel 2006 pubblica il suo 16° album, Sglobal, prodotto da Greg Cohen e dallo stesso Locasciulli, realizzato tra Roma e New York con la partecipazione di alcuni importantissimi artisti ospiti: Frankie Hi-Nrg, Alex Britti, Stefano Di Battista e Marc Ribot. Nei primi mesi del 2007, Locasciulli viene invitato da Franco Lucà, suo grande amico ed estimatore, image001_Ridotta.jpga partecipare con Teresa De Sio e Gianmaria Testa a Libri Cantati, un’iniziativa della Città di Torino, eletta insieme a Roma capitale mondiale del libro, componendo le musiche su alcune poesie di Leonard Cohen, da egli stesso tradotte. Da quella esperienza scaturisce nel 2009 il 17° album di Mimmo, Idra, che lo stesso autore considera il suo più profondo e sofferto lavoro. Prodotto da Cohen, Locasciulli e suo figlio Matteo, tra Roma e New York l’album viene impreziosito dalla partecipazione di eccezionali musicisti: Marc Ribot, Joey Baron, Stefano di Battista e Gabriele Mirabassi. Nel 2016 Locasciulli celebra quarant’anni di attività discografica con un doppio album contenente molte delle sue canzoni più note insieme ad altre che, nel corso degli anni, ne hanno caratterizzato il percorso artistico.
A due anni dalla pubblicazione del doppio CD celebrativo Mimmo ha appena completato le registrazioni di un nuovo album di inediti, che verrà pubblicato il 9 novembre 2018. Cenere, registrato negli studi Alba Musique (Parigi) e Hobo Recording (Roma) con la produzione e gli arrangiamenti di Mimmo e Matteo Locasciulli, racchiude tutto il percorso artistico di Mimmo: dalle prime esperienze folk al rock-pop cantautorale, dagli sconfinamenti nell’elettronica fino alle immersioni nel blues e nel jazz. I suoi testi, come di consueto, si arricchiscono di una ricerca anche poetica, oltre che della testimonianza e della cronaca del tempo che vive. Anche in questo album c’è la presenza di Enrico Ruggeri, coautore di un brano, Pacifico, autore del testo di Amnesia di un momento, e dell'anima degli svizzeri Patent Ochsneri, Büne Huber, con cui Mimmo ha scritto e cantato una delle canzoni più suggestive dell’album (Anna Luna) e con cui ha in programma un tour nella svizzera tedesca fissato a dicembre 2018. Il disco si arricchisce della presenza di due artisti tanto diversi quanto ugualmente preziosi: Fabrizio Bosso e Awa Ly, giovane cantante franco-senegalese, ormai popolarissima in Francia e in Europa, che duetta con Mimmo.
In tutti questi anni Mimmo ha esplorato i più disparati mondi musicali. Gli sono stati accanto artisti italiani e internazionali di caratura assoluta (da Francesco De Gregori a Marc Ribot, da Greg Cohen a Enrico Ruggeri, da Stefano di Battista a Büne Huber, da Frankie Hi Nrg a Paolo Fresu, da Joey Baron ad Alex Britti, e tanti altri) che ne hanno saputo sottolineare e valorizzare la curiosità e l’attrazione per universi musicali diversificati.
Sul palco, il grande artista, amico imprescindibile del FolkClub, Mimmo Locasciulli (voce e pianoforte) è accompagnato da Marco Di Marzio (contrabbasso) e Mattia Feliciani (Sax).

Prossimi concerti

programma completo
13/11/2018 ore 05:21:50 | Jeff Php Framework, realizzato da Otto srl | accesso volontari - Cookie Policy