RadioLondra presenta MALCOLM BRAFF (Brasile), FLAVIO BOLTRO ed ENZO ZIRILLI

L'ingresso al FolkClub è strettamente riservato ai soci, clicca qui per diventarlo

05/05/2018 ore 21:30

Ingresso: 20.00 €   Minori di 30 anni: 10.00 €   leggi regolamento sconti

Ultimo, grande appuntamento della stagione con RadioLondra

CHIUSURA PRENOTAZIONI: ORE 20.00
C'è ancora ampia disponibilità di posti a sedere.
Venite direttamente al club dalle 20.30 in poi.

Il sodalizio artistico tra Flavio Boltro ed Enzo Zirilli risale alla fine degli anni '80, quando l'allora già affermato trombettista nota il giovanissimo batterista suonare allo storico locale di Torino La Contea e lo chiama alle prime collaborazioni con lui. Da quel momento ad oggi, a periodi alterni (anche per le rispettive esperienze di vita a Parigi e Londra) è stato un susseguirsi di grande musica tra di loro, dal trio a quartetti e quintetti con Luigi Bonafede, Stefano Di Battista, Antonio Faraò e musicisti americani, sia nei contesti Jazz che in quelli funk, elettrici e pop. Braff è un istrionico pianista e tastierista (Rhodes) nato a Rio De Janeiro, vissuto in Senegal e attualmente residente in Svizzera. Un cittadino del mondo, in pieno stile Radio Londra! Proveniente da studi classici, si è innamorato del jazz e della musica africana che ha approfondito al punto da essere considerato uno dei musicisti più originali e creativi della scena jazzistica contemporanea.

Boltro_3.jpgFlavio Boltro. Nato a Torino nel 1961 da padre trombettista, da sempre appassionato di jazz, e madre insegnante. Immerso nel jazz fin dalla più tenera età, all'età di 9 anni inizia a suonare la tromba e, a 13 anni, si iscrive al Conservatorio, dove studia con Carlo Arfinengo (tromba dell'Orchestra Sinfonica di Torino), il quale lo seguirà per prepararlo all'esame di ammissione al Conservatorio, che frequenterà per sette anni.
All'età di 25 anni entra a far parte della formazione Lingomania, con Roberto Gatto alla batteria, Furio Di Castri al contrabbasso, Maurizio Giammarco al sax, Umberto Fiorentino alla chitarra, che si aggiudicherà per due volte consecutive il premio per il miglior disco e miglior gruppo dell'anno. Allo stesso periodo risale la collaborazione con Steve Grossman, con il quale si esibisce regolarmente in club e festival internazionali in quintetto con Cedar Walton, Billy Higgins e David Williams alla sezione ritmica, ma anche con Clifford Jordan e Jimmy Cobb. Suo è l'assolo di tromba nella sigla della sitcom Casa Vianello, andata in onda dal 1988 al 2007 (prima su Canale 5 e successivamente su Rete 4). Altra determinante formazione per il suo percorso musicale è l'originale trio con Manu Roche alla batteria e Furio Di Castri al contrabbasso, poi ampliatasi in quartetto con l'arrivo del sassofonista Joe Lovano. Nel 1984 viene eletto Miglior Talento dalla rivista specializzata Musica Jazz. Nei primi anni novanta si esibisce al Festival di Calvi con Antonio Faraò, Manu Roche e Paolino Dalla Porta. Nel 1994 Laurent Cugny sceglie Flavio Boltro e Stefano Di Battista come trombettista e sassofonista dell'ONJ, poco prima di lasciare la quale Boltro entrerà nel sestetto di Michel Petrucciani. Risale al 1997 la formazione del quintetto con Stefano Di Battista, Eric Legnini al piano, Benjamin Henocq alla batteria e Rosario Bonaccorso al basso. Tra i vari musicisti con cui ha collaborato, si annoverano, Dado Moroni, Andrea Pozza, Rosario Giuliani, Giovanni Tommaso, Roberto Gatto, Fabio Zeppetella, Billy Cobham, Dario Chiazzolino e molti altri. E' reduce dalla partecipazione come Guest Star al recente Laid Black Tour europeo di Marcus Miller, bassista, compositore e produttore discografico newyorkese, vincitore di due Grammy Award, soprannominato 'the superman of soul', considerato uno dei Maestri del funk.

malcolmbraff_2.jpgMalcolm Braff. Figlio di un missionario, nato a Rio De Janeiro nel 1970, cresciuto tra Capo Verde e il Senegal, a partire dall’età di sei anni prende lezioni di pianoforte. Nel 1982, si trasferisce in Svizzera, dove studia presso le scuole di musica di Neuchâtel e Ginevra. Dal 1989 al 1991 studia musicologia presso l'Università di Ginevra e prende lezioni con Thierry Lang, Gaspard Glaus, François Lindemann, Franco D'Andrea e Jacques Demierre. Nel 1991 fonda il suo primo trio jazz, Kwartet, con Pascal Portner e Marcello Giuliani. L'anno successivo viene pubblicato il suo primo album come bandleader. Dal 1994 si esibisce regolarmente come membro di una band o come solista al Montreux Jazz Festival. Nel 1997 fonda il quintetto C.O.M.B.O. (con Bänz Oester, Olivier Clerc, Yaya Ouattara, Matthieu Michel), con il quale due anni più tardi registra l'album Together per la Blue Note. Dalla fine del millennio lo si vede impegnato su diversi progetti: il trio Braff - Oester - Rohrer, con il quale ha inciso due album; il Malcolm Braff Trio (con Alex Blake e Yaya Ouattara), con il quale ha inciso l'album Yele; il 3IO Quartet con Patrice Moret e Pascal Portner; il BMG Post Music Trio con Francois Gallix e Francesco Miccolis, oltre ai progetti Tentett Malcolm Braff & TNT e Malcolm Braff & Ensemble Contre Champs. Inoltre Braff lavora in duo con Samuel Blaser ed è membro dell’Erik Truffaz & Malcolm Braff Indian Project, del Swiss South African Jazz Quintet di Andy Scherrer, delle band di Lisette Spinnler e David Brito e del gruppo Kiku et Veto di Yarnick Barmans.
Zirilli_BN_3.jpgEnzo Zirilli nasce a Torino l'8 aprile del 1965 e il suo percorso artistico inizia al fianco del tenorista Larry Nocella. Versatile batterista e percussionista, risiede da più di un decennio a Londra e grazie alle sue prestigiose collaborazioni ha raggiunto una notorietà internazionale. Altri illustri solisti con cui ha collaborato e registrato sono, tra gli altri: Tom Harrell, Bob Mintzer, Eddie Gomez, Liane Carroll, Jim Mullen, Peter Bernstein, Enrico Pieranunzi e Dado Moroni.
17/12/2018 ore 01:55:41 | Jeff Php Framework, realizzato da Otto srl | accesso volontari - Cookie Policy